Biblioteca

L’ANAPACA è un’Associazione di volontariato, apolitica e aconfessionale, che dal 1980 fornisce assistenza amicale e gratuita, ai malati di cancro, con un ruolo di sostegno anche alla loro famiglia.

Presidente dell’Associazione è il prof. Mario Airoldi, direttore SC Oncologia Medica 2, Ospedale Molinette, AOU Città della Salute e della Scienza di Torino.

 

ANAPACA è ufficialmente riconosciuta come OdV dalla Regione Piemonte, iscritta al Registro Regionale delle Associazioni di Volontariato n° 4992/1993. Fondata nel 1980 dal Dott. Giorgio Vallero, attuale Presidente Onorario, ha circa 200 soci, di cui circa la metà svolge attività di assistenza nei day hospital e nei reparti di oncologia di molti ospedali distribuiti sul territorio di Torino e Provincia. E’ presente a Prevenzione Serena e nell’Hospice V.Valletta di Via Farinelli a Torino.

 

DOVE OPERIAMO

L’ANAPACA assiste gli ammalati oncologici:

  • a domicilio dell’ammalato, su richiesta dei familiari in convenzione con il Servizio Cure Palliative Domiciliari dell’ASL To1

e nelle seguenti strutture ospedaliere:

  • Ospedale Mauriziano– Torino;
  • Ospedale Città della Salute e della Scienza (Molinette)– Torino;
  • Prevenzione Serena– Torino;
  • Ospice V. Valletta – Torino;
  • P.R.C. (Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro) ex I.R.C.C.– Candiolo – Torino;
  • Ospedale Civico Chivasso– Torino;
  • Ospedale Civico Ivrea– Torino.

 

L’ANAPACA E LA SUA STORIA

L’associazione nasce a Torino nel 1980 dalla determinazione del dr. Giorgio Vallero, psichiatra e psicoterapeuta (guarda il video). Nella società degli anni ’80 la malattia oncologica era affrontata solo sul piano fisico. La sofferenza psicologica dell’ammalato, durante il percorso di cura, non aveva alcuna rilevanza ai fini terapeutici. La psiconcologia non aveva ancora dignità di scienza e la presenza di uno psicologo nell’equipe oncologica non era prevista dai regolamenti della Sanità di allora. E’ in questo clima che il dr. Giorgio Vallero muove i primi passi. E’ la grande sofferenza dell’ammalato, consumata nella solitudine più estrema, che fa nascere il bisogno di un’associazione che se ne prenda cura. Un ristretto gruppo di persone, eterogeneo per estrazione socio-culturale, ma coeso attorno all’idea di andare incontro a chi soffre, fa nascere l’ANAPACA. Gli inizi sono incerti sul da farsi e sul come operare, ma affrontando la realtà del disagio e della sofferenza della malattia oncologica le idee sul da farsi si chiariscono gradualmente. Gli anelli che legano il passato all’oggi sono diversi fra loro e tutti sottolineano l’aderenza di questa associazione e la sua capacità di adeguamento organizzativo ai cambiamenti della Sanità e all’evoluzione della medicina oncologica. C’è però una frase del fondatore che merita essere riportata perché esprime bene la grande confusione di ieri, ma anche il grande entusiasmo che vorremmo sempre presente:” Come uomo, come intellettuale, come medico psicoterapeuta che si occupa della sofferenza dei malati, infine come cristiano, non sento di avere la libertà di tacere e di restare inattivo dinanzi al dolore fisico e morale che ad altri uomini è inferto dalla malattia oncologica… Un impulso più forte delle mie esitazioni intellettuali mi ha obbligato a parlare dell’umanità e della delicatezza psicologica con cui si devono trattare i malati, mi ha obbligato a fondare l’ANAPACA”. Il dr. Vallero era solito ripetere ai Volontari di ieri:” Siate fedeli e costanti nel servire i nostri fratelli ammalati”. Esortazione valida sempre ogni volta che ci sediamo accanto a chi soffre.

ORGANI SOCIALI E GESTIONALI

 

Assemblea – . Composta da tutti i soci in regola con le quote sociali, si riunisce, in via ordinaria di norma entro il primo trimestre di ogni anno per approvare il bilancio consuntivo e preventivo.può essere convocata in via straordinaria sia del consiglio direttivo che su richiesta di un 10º dei soci.ogni quattro anni procede al rinnovo del consiglio direttivo (cfr. STATUTO)

 

Consiglio Direttivo – eletto ogni quattro anni dell’assemblea dei soci, elegge al proprio interno presidente, vicepresidente e segretario. Si riunisce secondo necessità e di norma ogni mese, per la gestione dell’associazione.

Presidente AIROLDI DR. MARIO
Vice Presidente TARCHI MARIA LUISA
Segretario GARIANO LUIGI
Consigliere BELLERO OLGA
Consigliere DONDERO LILIANA
Consigliere FORNO SERGIO
Consigliere GARAU ADRIANA
Consigliere GRISONI FRANCESCO

Consigliere

Consigliere

MANARIN MARGHERITA

NATTA ROBERTO

 

Segretario – cura le deliberazioni del consiglio, gestisce organizzativamente e gestione al mente l’associazione in coerenza con eventuali deleghe specifiche conferite

Collegio dei Revisori – assicura il controllo della correttezza amministrativa (contabilità e bilanci e la coerenza delle azioni con le finalità organizzata associative

Bilancio   – presentato annualmente per l’approvazione del Consuntivo e del preventivo  all ‘ Assemblea dei Soci, è redatto da un commercialista esterno all’ Associazione ( allo stato lo studio  comm. Paolo Rota ) e controllato e verificato da un Collegio  di Revisori. ( vai all’ultimo bilancio approvato)

Struttura organizzativa e gestionale – oltre al consiglio aventi poteri di indirizzo e controllo la gestione dell’associazione assicurata da:

– segreteria organizzativa: Luigi Gariano ( segretario Associazione)

Roberto Natta

Sergio Forno

– ufficio di segreteria.   

: Titti Bianco  ( amministrazione)

Liliana  Dondero ( gestione soci)

Giuliana Bresso ( archivio storico)

Gabriella Pallavicino

– comitato di redazione.

Ricerca della buona notizia e testi di interesse per la nostra missione e per la formazione nonché comunicazioni relative alla vita associativa

Liliana Dondero

Mariangela Rosso

Olga Bellero

Sergio Forno

– referenti ( coordinatori gruppi di volontari per luoghi di cura) – si occupano del coordinamento dei gruppi dei volontari per luogo di cura dell’efficienza e dell’efficacia del loro essere volontari. Tengono i rapporti con il personale di cura e costituiscono elemento fondamentale di raccordo tra i volontari sul campo e le funzioni di organizzazione e gestione della sede dell’associazione (consiglio direttivo e segreteria). Allo stato sono:

Città della Salute e della Scienza

  • Francesco Grisoni- Coes , reparti ricovero oncologia e ematologia
  • Olga Bellero – Oncologia 2

Prevenzione Serena ( unità screening mammografico)

  • Maria Mela

Ospedale Mauriziano

  • Adriana Garau – Day Hospital Oncologia e Ematologia e reparti di ricovero relativi

Hospice Valletta.

  • Roberto Natta

IRCCS Candiolo.

  • Carla Vaschetto

Ospedale Civile di Ivrea

  • Odette Coisson

Ospedale Civile di Chivasso

  • Liliana Corrado

– psicologi -professionisti esterni che, di norma mensilmente, gestiscono i gruppi di supervisioni per i volontari attivi volti a far condividere le problematiche e le difficoltà personali emerse nello svolgimento del servizio

– gruppi Torino                   – dr.Rosario Tomasetta

– gruppo IRCCS Candiolo – dr. Fabrizio Beux

– gruppo Chivasso.            – di.sa Cristina Testa

– gruppo Ivrea.                   – di.sa Elena Vercellone

STATUTO