• mercoledì 21 novembre 2018
Diventa volontario

Formazione

  • Ciclo di 6 incontri formativi serali di 2 ore ciascuno
(il prossimo si terrà a partire dal 24 ottobre 2018, consulta qui il programma provvisorio
compila qui il modulo di preiscrizione.)
  • Corso specialistico sui comportamenti pratici del volontario articolato in 3 lezioni serali di 2 ore ciascuna
  • Incontro di gruppo con psicologo
  • Incontro singolo con lo psicologo
  • Tirocinio in struttura con la supervisione di un volontario esperto della durata da 1 a 3 mesi

L’intero percorso formativo è gratuito.

La partecipazione al primo ciclo di sei incontri è libera e non vincola a proseguire nel percorso di volontariato.

La formazione si svolge presso l’Ospedale Mauriziano di Torino e la sede Anapaca in via Pastrengo 16 – Torino.

Altre edizioni sono previste a Candiolo.

Se vuoi saperne di più clicca qui, oppure
contatta la nostra segreteria  tel. 011 440 75 92    (martedì, mercoledì,e  giovedì  dalle 9.00 alle 12,00)
e-mail: segreteria@anapaca.it

Essere volontario vuol dire:

  • essere disponibile qualche ora la settimana per svolgere l’attività con i malati in una struttura concordata
  • partecipare una volta al mese all’incontro di supervisione di gruppo di 1 ora e mezza  presso la sede Anapaca in via Pastrengo 16 – Torino
  • sentirsi coinvolto in un percorso di formazione permanente mediante le iniziative dell’Associazione erogate attraverso il sito, la newsletter, pubblicazioni editoriali, convegni e altro.

Limitazioni 

  • Età da 20 a 70 anni
  • Non aver subito un lutto recente e non avere malattie in corso

Inoltre bisogna sapere che

la struttura in cui il volontario andrà ad operare verrà concordata sulla base delle esigenze del volontario e delle necessità delle varie strutture, per vedere dove operiamo clicca qui.

L’idoneità o meno del volontario a operare in questa missione viene rilasciata dalla nostra equipe di psicologi.

Fare il volontario è un’esperienza bellissima, una grande opportunità di crescita personale e di espressione di solidarietà umanitaria.

Se sei indeciso ti invitiamo a frequentare gratuitamente e senza impegni il primo ciclo di sei incontri, questo evento è rivolto a tutti coloro che per cultura o per esperienze personali, vogliono arricchire le proprie conoscenze sulla malattia e sulle tecniche relazionali efficaci, seppur non professionali, con il malato.