Con il freddo e l’umido compaiono con frequenza dolori articolari. Si parla di artrite quando è presente un processo infiammatorio. Se invece si tratta di una condizione degenerativa della cartilagine articolare, siamo in presenza di artrosi. Elio Rossi, Resp. Amb. Asl 2 Lucca

 

Con il freddo e l’umido compaiono con frequenza dolori articolari. Si parla di artrite quando è presente un processo infiammatorio, con sintomi quali dolore, tumefazione e limitazione del movimento articolare. Se invece si tratta di una condizione degenerativa della cartilagine articolare, siamo in presenza di artrosi.

Apis mellifica è un rimedio adatto all’infiammazione delle cartilagini sinoviali con formazione di liquido intrarticolare. L’articolazione si presenta rossa e dolente; il dolore migliora con il freddo e peggiora con il movimento. Anche Bryonia è indicato in caso di dolore con gonfiore, edema, arrossamento, forte aggravamento del dolore con il movimento, miglioramento con la pressione e applicazioni di calore. Questo rimedio può essere utilizzato anche in caso di dolori articolari associati a sindrome influenzale.

Si ricorre a Lithium carbonicum se le articolazioni sono gonfie e solo occasionalmente arrossate, con dolore articolare bruciante. Le sedi più frequentemente interessate sono le dita delle mani e la pianta dei piedi, le caviglie e le ginocchia; è presente debolezza muscolare, con conseguente difficoltà di deambulazione.

Ledum palustris è usato quando le articolazioni sono dolenti ma fredde ed edematose, scricchiolano con il movimento. I dolori, che migliorano con le applicazioni fredde e peggiorano con il caldo, nonostante il paziente sia freddoloso, si estendono con una direzione dal basso verso l’alto e si formano nodosità nelle articolazioni delle dita delle mani e dei piedi e al polso.

Anche Guajacum è indicato quando il dolore localizzato alle caviglie si irradia alle ginocchia; il dolore peggiora con applicazioni calde e con il movimento, mentre migliora con bagni e applicazioni fredde. Salycilic acidum invece se i dolori, localizzati prevalentemente ai gomiti e alle ginocchia, insorgono in modo acuto con febbre, gonfiore e arrossamento. Il dolore è puntorio e migliora con le applicazioni calde e peggiora con il freddo. Quando l’artrite è dovuta ad esposizione al freddo umido è utile Dulcamara, mentre si usa Magnesia muriatica quando i dolori peggiorano sedendosi e migliorano con il movimento, per scomparire completamente sdraiandosi.