L’artista: Nicola Magrin

La mostra curata da Daria Jorioz presenta circa settanta acquerelli realizzati tra il 2009 e il 2018 da Nicola Magrin. Le opere ripercorrono i temi salienti dell’artista: il percorso interiore dell’uomo e il suo rapporto con la natura selvaggia. La raffigurazione dei boschi e degli animali selvaggi, la montagna e i paesaggi notturni.

La mostra presenta al pubblico opere di grandi dimensioni quali Walking (300×114 cm) e L’infinito (58×250 cm), una selezione di tavole originali del libro di Folco Terzani, Il Cane il Lupo e Dio, e numerose carte riunite in gruppi tematici, dalle serie Betulle ai Notturni, da Lupo e uomo a In baita.
L’allestimento è arricchito da un video realizzato nello studio dell’artista che documenta la sua tecnica pittorica.

Nicola Magrin è nato a Milano nel 1978. Nel 2004 si diploma presso l’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano con una tesi su Miquel Barceló. Nel 2008 è stato selezionato per un Artist in Residence di tre mesi a New York (U.S.A.) presso l’Harlem Studio Fellowship by MontrasioArte. Vive e lavora a Monza.

Hai bisogno di aiuto? AVVIA