• mercoledì 21 novembre 2018

Seminario di 2 giorni e mezzo

Il processo della morte nella visione tibetana


Venerdì 27 aprile 2018 ore 19.00 – 23.00; sabato 28 e domenica 29 aprile 2018 ore 9.30 – 18.00 Sede Associazione Tonglen, Via Massena 82, Torino – Segreteria: tel. 339 4405961 (ore serali)
Di cosa si tratta?

La tradizione tibetana è una delle più complete tanatologie del pianeta. In particolare all’interno della sua medicina tradizionale si è dato molto spazio al momento preciso in cui si muore, analizzando due fasi dette “di dissoluzione”. Nella cosiddetta “dissoluzione esterna”, negli ultimi giorni di vita si assiste al riassorbirsi degli elementi “esterni”, ossia quelli da cui il corpo è formato, ma anche quelli che servono da supporto alla coscienza per percepire il mondo. E’ ovviamente molto interessante impadronirsi di un metodo che ci consente di capire in quale fase percettiva si trova il morente, perché allora sappiamo anche come rassicurarlo e quale porta sensoriale usare per comunicare ancora con lui, anche quando apparentemente le comunicazioni sono interrotte. La comunicazione di guida e supporto si estende anche dopo che il cuore si è fermato, perché se questo sancisce per l’Occidente la morte, così non è per la tradizione tibetana: ha infatti luogo una seconda dissoluzione di elementi, detta “interna” perché si tratta degli elementi che formano la coscienza. Alla fine di essa, inizia il percorso del bardo… e anche qui il “morto” può essere accompagnato e sostenuto.

 

Docenti: Daniela Muggia e THupten Tenzin

Thubten Tenzing, medico in medicina tibetana e in medicina allopatica, e docente nei corsi di Educazione Medica Continua e nel master di II grado dell’Università Roma 3 del 2013, in Pedagogia e Tanatologia: l’accompagnamento empatico delle persone in fase terminale.

Daniela Muggia, tanatologa, docente nei corsi di Educazione Medica Continua presso l’Azienda Ospedaliero- Universitaria di Parma e la ASL CN2, docente nel Master di II grado dell’Università Roma 3 in Pedagogia e Tanatologia. L’accompagnamento empatico delle persone in fase terminale 2013 e membro dell’équipe di accompagnamento di Tonglen, di cui è presidente. Ѐ coautrice di due libri: Giù le mani Da Pierino dedicato all’accompagnamento empatico dei bambini con ADHD e scritto insieme alla psichiatra Emilia Costa, e Tenersi per zampa fino alla fine, dedicato all’accompagnamento empatico degli animali alla fine della vita, scrittoinsieme al veterinario Stefano Cattinelli. Entrambi i libri sono editi da Amrita.

A chi si rivolge

A medici, personale sanitario o di assistenza, ai volontari che accompagnano la fine della vita, a chi ha in famiglia persone anziane o malate, a chi desidera comprendere cosa avviene nel momento della morte secondo una tradizione che si è dedicata più di ogni altra all’analisi della fine della vita.

Costo: € 120