Articolo: I capperi contro le allergie

Arriva dal cappero una risposta tutta naturale al problema delle allergie. I principi attivi di questa pianta potrebbero divenire una valida alternativa agli antistaminici. La scoperta tutta italiana. lm&sdp, La Stampa.it

 

Capperi, che sorpresa! La pianta del cappero, che produce i noti boccioli utilizzati in cucina, è stata trovata essere attiva nel combattere diverse forme di allergia. E sono i ricercatori dell’Università di Catania ad aver evidenziato che gli estratti della Capparis spinosa sono efficaci contro i sintomi di alcune forme allergiche, in particolare quelle attivate dai più diversi e noti tipi di allergeni.

Ad aver incuriosito il prof. Francesco Bonina, farmacologo dell’Università di Catania, è stata la particolare predisposizione di questa pianta a crescere anche in condizioni climatiche estreme, quali temperature elevate, vento forte, aridità totale…

La Capparis spinosa infatti, appartiene alla famiglia delle Capparidaceae ed è originaria delle regioni africane – questo uno dei motivi per cui per esempio sopporta le temperature elevate. E’ stata diffusa dagli arabi in Asia e in Europa intorno al XVI secolo, in modo particolare nell’isola di Pantelleria, patria del noto e omonimo cappero di Pantelleria.

Partendo da queste constatazioni, il professor Bonina ha deciso di condurre e coordinare una serie di studi sul principio attivo contenuto nei boccioli floreali. I primi risultati e le evidenze scientifiche hanno consentito di individuare un notevole effetto protettivo da parte del cappero nei confronti dei più comuni allergeni.

Il passo successivo dei ricercatori dell’Università di Catania è stato formulare e testare un prodotto a base di Capparis Spinosa che potesse divenire una valida e naturale alternativa ai più comuni  antistaminici. I ricercatori lo hanno poi testato in combinazione sinergica con altri principi attivi noti per le loro proprietà antistaminiche.

Ne è nata così un formulazione che si compone di un mix di estratti ottenuti dal cappero, dalle foglie d’Olivo e di Ribes nero e, infine, dalla radice di liquirizia.

Questa combinazione di principi attivi naturali si è dimostrata efficace nel sostenere le difese immunitarie e favorire la funzionalità delle vie respiratorie.

Allo stesso tempo riduce i sintomi provocati dai più comuni allergeni – come pollini, polvere, alimenti, agenti chimici – divenendo un valido aiuto non solo nella fase acuta, ma anche nella prevenzione della risposta allergica.

Ecco dunque un’altra piacevole sorpresa dalla Natura nell’aiutare a contrastare i diversi disturbi che spesso accompagnano la vita di tutti noi.

Altri articoli dal nostro blog

Classe 1974, Daniele Bossari è stato per molti di noi un volto noto della tv punto di riferimento dei primi anni 2000, …

Anapaca consiglia “18 Regali” – un film del 2020 di Francesco Amato    La trama Ogni anno Anna riceve dal padre un …

La mattina dopo riguarda ciascuno di noi, perché tutti – in modo diverso - l’abbiamo vissuta. Un lutto, una delusione sentimentale, un’ingiustizia sul luogo di lavoro, una catastrofe naturale, la fine di un’amicizia: all’indomani c’è la necessità di non lasciarsi sopraffare, di trovare una motivazione per andare avanti, di capire come farlo al meglio.

Sta arrivando l'estate e con essa il caldo, gli abiti leggeri, le tanto meritate vacanze e la voglia di sfoggiare un'abbronzatura da invidia. Attenzione però a non mettere a repentaglio il benessere della propria pelle!

Anapaca consiglia la visione di MARE DENTRO, un film del 2004 diretto da Alejandro Amenábar. Il film, tratto da una storia vera, racconta la storia …

    Tony -giornalista in un piccolo giornale locale che si occupa di strambe notizie- e sua moglie Lisa sono una coppia …

Due ore alla settimana possono sembrare poche per cambiare in meglio lo stato di salute o il benessere di una persona. Eppure, se passate a contatto con la natura, possono essere sufficienti. È quanto emerge da uno studio pubblicato nel Regno Unito.

LA FORZA DELLA MENTE (WIT, il titolo in inglese) è un film americano del 2001 tratto dal dramma di Margaret Edson Wit. …

“La morte è molto più di un evento medico. È un tempo di crescita, un processo di trasformazione che ci apre alle più profonde dimensioni della nostra umanità. La morte risveglia la presenza, cioè un'intimità con noi stessi e con tutto ciò che è vivo"

È un libro che parla d’amore, la forza più importante che fa muovere tutto l’universo. È un libro che racconta una storia familiare a distanza di un secolo. Ed è un inno ad una città che ‘non esiste’, Keflavík, un luogo magico tra i fiordi islandesi, che ha solo tre punti cardinali: il vento, il mare e l’eterno.

I dati a favore del vaccino contro il papillomavirus umano per la prevenzione del cancro alla cervice sono stati ulteriormente confermati da uno studio inglese, il quale ribadisce che la migliore età per la somministrazione del vaccino è in media 12 anni.

L’ascolto attivo è uno strumento indispensabile che deve sempre essere alla portata di chi accompagna un malato o una persona fragile. E' fondamentalmente una tecnica che piò essere appresa, perfezionata e allenata.