Articolo: Calcolosi e coliche? Risolverle naturalmente

Medicina naturale. Tutti i rimedi dolci spiegati in una pratica guida. Luigi Mondo & Stefania Del Principe su La Stampa.it


Coliche biliari e renali spesso dovute a calcoli presenti nella colecisti, nei reni o nel pancreas sono situazioni abbastanza comuni ma che, ahimè, procurano sempre molto dolore e invalidano anche per giorni. Cosa fare se ci troviamo a casa da soli? Come possiamo intervenire immediatamente se il nostro medico o il pronto soccorso sono lontani?

Ce lo spiegano Luca e Attilio Speciani, nel loro nuovo Libro “Calcolosi e coliche”. Un pratico manuale, ben realizzato, in cui vengono menzionati, oltre che casi clinici, anche tutti i rimedi naturali (agopuntura, omeopatia, oli essenziali ecc.) per alleviare i sintomi ed evitare recidive.

Per esempio, in caso di calcolosi biliare o renale, tra i tanti rimedi consigliano di assumere 6-7 gocce di olio essenziale di menta piperita 2- 3 volte al giorno. Oppure, per ridurre il dolore, indicano come adoperare dei semplici aghi per intervenire immediatamente per mezzo dell’agopuntura superficiale; o ancora di stimolare con un semplice massaggio alcuni punti di auricoloterapia per ottenere sollievo quasi immediato dal dolore.

Ma non è tutto. Una delle particolarità di questo libro è che ogni malattia viene anche commentata da un punto di vista psicosomatico: per esempio, i reni sono collegati ai rapporti personali, il dolore causato da calcoli renali è il disperato tentativo di “partorire” un calcolo; ovvero di eliminare qualcosa che non va nella propria vita. Quando i dolori si presentano, significa che qualcosa si è “pietrificato” ormai da lungo tempo e c’è bisogno che venga “smosso” o eliminato.

Al termine del libro vi è una sezione dedicata alla corretta alimentazione. Il tutto spiegato con parole semplici, adatte a tutti. Molte delle informazioni sono anche reperibili nel sito www.eurosalus.com curato dagli stessi autori, alla voce “coliche”. A nostro avviso, il manuale è uno strumento indispensabile per chiunque soffre periodicamente di calcolosi e coliche.

Altri articoli dal nostro blog

Classe 1974, Daniele Bossari è stato per molti di noi un volto noto della tv punto di riferimento dei primi anni 2000, …

Anapaca consiglia “18 Regali” – un film del 2020 di Francesco Amato    La trama Ogni anno Anna riceve dal padre un …

La mattina dopo riguarda ciascuno di noi, perché tutti – in modo diverso - l’abbiamo vissuta. Un lutto, una delusione sentimentale, un’ingiustizia sul luogo di lavoro, una catastrofe naturale, la fine di un’amicizia: all’indomani c’è la necessità di non lasciarsi sopraffare, di trovare una motivazione per andare avanti, di capire come farlo al meglio.

Sta arrivando l'estate e con essa il caldo, gli abiti leggeri, le tanto meritate vacanze e la voglia di sfoggiare un'abbronzatura da invidia. Attenzione però a non mettere a repentaglio il benessere della propria pelle!

Anapaca consiglia la visione di MARE DENTRO, un film del 2004 diretto da Alejandro Amenábar. Il film, tratto da una storia vera, racconta la storia …

    Tony -giornalista in un piccolo giornale locale che si occupa di strambe notizie- e sua moglie Lisa sono una coppia …

Due ore alla settimana possono sembrare poche per cambiare in meglio lo stato di salute o il benessere di una persona. Eppure, se passate a contatto con la natura, possono essere sufficienti. È quanto emerge da uno studio pubblicato nel Regno Unito.

LA FORZA DELLA MENTE (WIT, il titolo in inglese) è un film americano del 2001 tratto dal dramma di Margaret Edson Wit. …

“La morte è molto più di un evento medico. È un tempo di crescita, un processo di trasformazione che ci apre alle più profonde dimensioni della nostra umanità. La morte risveglia la presenza, cioè un'intimità con noi stessi e con tutto ciò che è vivo"

È un libro che parla d’amore, la forza più importante che fa muovere tutto l’universo. È un libro che racconta una storia familiare a distanza di un secolo. Ed è un inno ad una città che ‘non esiste’, Keflavík, un luogo magico tra i fiordi islandesi, che ha solo tre punti cardinali: il vento, il mare e l’eterno.

I dati a favore del vaccino contro il papillomavirus umano per la prevenzione del cancro alla cervice sono stati ulteriormente confermati da uno studio inglese, il quale ribadisce che la migliore età per la somministrazione del vaccino è in media 12 anni.

L’ascolto attivo è uno strumento indispensabile che deve sempre essere alla portata di chi accompagna un malato o una persona fragile. E' fondamentalmente una tecnica che piò essere appresa, perfezionata e allenata.