Articolo: Il succo di mirtillo contro le infezioni urinarie

Un nuovo studio americano chiarisce i possibili meccanismi preventivi di questo diffuso rimedio popolare. Antonella Sparsoli, Corriere della Sera.it, ottobre 2010


Il succo di mirtillo è veramente utile nella prevenzione delle infezioni urinarie? L’efficacia di questo rimedio popolare sembra confermata da uno studio americano presentato al congresso annuale dell’American Chemical Society.

Le infezioni delle vie urinarie rappresentano una delle principali cause di consultazione del medico e sono particolarmente frequenti nelle donne. Almeno una su tre ha a che fare con questo disturbo, anche se solo la metà si rivolge al medico per individuare una terapia adatta in caso di sintomi di modesta entità, tra cui bruciore e bisogno urgente di urinare.

Uno dei rimedi popolari più utilizzati è proprio il succo di mirtillo e diversi studi ne hanno in effetti evidenziato l’utilità a scopo preventivo.

Ora i ricercatori del Worcester Polytechnic Institute hanno individuato uno dei possibili meccanismi responsabili della sua efficacia. Gli esperti d’oltreoceano hanno testato una bevanda a base di succo di mirtillo che si è rivelata capace di contrastare il batterio E. Coli, uno dei principali responsabili delle infezioni urinarie.

Gli esperti hanno fatto dei test sulle urine di volontari sani prima e dopo l’assunzione della bevanda e visto che il succo di mirtillo impedisce al batterio a E. Coli di aggregarsi e formare i cosiddetti biofilm. I biofilm sono sottili strati che costituiscono un ambiente ideale per lo sviluppo dei batteri e quindi in grado di favorire le infezioni alle vie urinarie.

La mancata formazione di questi biofilm aumenterebbe le possibilità che batteri potenzialmente dannosi vengono eliminati con le urine. È quindi probabile che il succo di mirtillo contenga sostanze benefiche in grado di raggiungere il tratto urinario e prevenire l’adesione dei batteri, con effetti, segnalano i ricercatori, già visibili dopo 8 ore dal suo consumo.

«Gli effetti preventivi del succo di mirtillo sono stati particolarmente studiate nelle donne soggette a infezioni urinarie recidivanti con risultati molto positivi – conferma Fabio Firenzuoli, direttore del Centro clinico di medicina naturale dell’Asl 11 di Empoli -. Le proprietà benefiche del mirtillo americano, sia sottoforma di succo sia sottoforma di estratto, sono verosimilmente da attribuire alla presenza di particolari sostanze, gli antociani che conferiscono al frutto il tipico colore.

Gli antociani sono dotati di diverse attività da quella antiossidante a quella capillaroprotettiva. L’unica avvertenza che è bene tenere presente prima di ricorrere a questo rimedio riguarda la possibile interazione con alcuni farmaci, in particolare gli anticoagulanti e gli antiaggreganti, spesso utilizzati nei soggetti anziani. In questi casi occorre una certa cautela per evitare sindromi emorragiche».

Altri articoli dal nostro blog

Classe 1974, Daniele Bossari è stato per molti di noi un volto noto della tv punto di riferimento dei primi anni 2000, …

Anapaca consiglia “18 Regali” – un film del 2020 di Francesco Amato    La trama Ogni anno Anna riceve dal padre un …

La mattina dopo riguarda ciascuno di noi, perché tutti – in modo diverso - l’abbiamo vissuta. Un lutto, una delusione sentimentale, un’ingiustizia sul luogo di lavoro, una catastrofe naturale, la fine di un’amicizia: all’indomani c’è la necessità di non lasciarsi sopraffare, di trovare una motivazione per andare avanti, di capire come farlo al meglio.

Sta arrivando l'estate e con essa il caldo, gli abiti leggeri, le tanto meritate vacanze e la voglia di sfoggiare un'abbronzatura da invidia. Attenzione però a non mettere a repentaglio il benessere della propria pelle!

Anapaca consiglia la visione di MARE DENTRO, un film del 2004 diretto da Alejandro Amenábar. Il film, tratto da una storia vera, racconta la storia …

    Tony -giornalista in un piccolo giornale locale che si occupa di strambe notizie- e sua moglie Lisa sono una coppia …

Due ore alla settimana possono sembrare poche per cambiare in meglio lo stato di salute o il benessere di una persona. Eppure, se passate a contatto con la natura, possono essere sufficienti. È quanto emerge da uno studio pubblicato nel Regno Unito.

LA FORZA DELLA MENTE (WIT, il titolo in inglese) è un film americano del 2001 tratto dal dramma di Margaret Edson Wit. …

“La morte è molto più di un evento medico. È un tempo di crescita, un processo di trasformazione che ci apre alle più profonde dimensioni della nostra umanità. La morte risveglia la presenza, cioè un'intimità con noi stessi e con tutto ciò che è vivo"

È un libro che parla d’amore, la forza più importante che fa muovere tutto l’universo. È un libro che racconta una storia familiare a distanza di un secolo. Ed è un inno ad una città che ‘non esiste’, Keflavík, un luogo magico tra i fiordi islandesi, che ha solo tre punti cardinali: il vento, il mare e l’eterno.

I dati a favore del vaccino contro il papillomavirus umano per la prevenzione del cancro alla cervice sono stati ulteriormente confermati da uno studio inglese, il quale ribadisce che la migliore età per la somministrazione del vaccino è in media 12 anni.

L’ascolto attivo è uno strumento indispensabile che deve sempre essere alla portata di chi accompagna un malato o una persona fragile. E' fondamentalmente una tecnica che piò essere appresa, perfezionata e allenata.